Ricette e piatti della vera “azdora” romagnola

Home / Ristorazione / Ricette e piatti della vera “azdora” romagnola

Ricette

Abbiamo scelto alcune ricette povere della tradizione romagnola, forse non troppo conosciute, ma sicuramente molto diffuse in un passato piuttosto recente della nostra civiltà contadina.

Pancòt (Pane cotto)
Occorrono circa 30 minuti per la sua preparazione.

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr. di pane duro tagliato a pezzettini
  • parmigiano
  • acqua
  • olio
  • sale, pepe

Procedimento:
Far bollire il pane in acqua salata per 30 minuti; condire con olio crudo e parmigiano.

Un tempo l’olio era un lusso che non tutti potevano permettersi, ma il problema vero esisteva quando mancavano addirittura i pezzettini di pane.

Minestra se zis (Minestra con i ceci)
Occorrono 1 ora e 30 minuti per la sua preparazione.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 gr. di ceci
  • 350 gr. di quadrettini di sfoglia (un tempo senza uova, poiché erano un lusso riservato a pochi)
  • 3 pomodori pelati
  • 2/3 foglie di alloro
  • aglio, olio e sale

Procedimento:
E’ necessario preventivamente tenere a bagno i ceci per circa 12 ore, con alloro e sale, per poi lessarli. Preparare la salsa con pomodori, olio, aglio e sale.
Cuocere infine la pasta e unire il tutto, ottenendo una zuppa densa e saporita.

Era tradizione, un tempo, consumare questo piatto la sera della Vigilia di Natale.

Salam mat (Salame matto)
Occorre 1 ora per la sua preparazione.

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 gr. di pane grattugiato
  • 200 gr. di formaggio misto (pecora e mucca)
  • 2 uova
  • scorza grattugiata di ½ limone
  • un pizzico di noce moscata
  • un pizzico di bicarbonato
  • sale

Procedimento:
Impastare gli ingredienti per ottenere un composto omogeneo a forma di salame. E’ necessario cuocerlo nel brodo di carne per 45 minuti circa, per poi tagliarlo a fette e servirlo.

Un tempo veniva preparato nei giorni di festa, quando si aveva a disposizione il brodo, integrando così le scarse porzioni di carne.

Ciambella
Occorre 1 ora per la sua preparazione.

Ingredienti per 6 persone:

  • 4 uova
  • latte
  • zucchero alla vaniglia
  • 4 etti di zucchero
  • limone
  • 1 kg. di farina
  • lievito

Procedimento:
Amalgamate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido; aggiungere il lievito e infornare per 20 minuti circa. Alla fine cospargere di zucchero alla vaniglia.

La Romagna non possiede una vera tradizione dolciaria, ma la preparazione di questa semplice ciambella, presso il forno del paese, costituiva per le azdore romagnole una occasione di incontro con le altre massaie.

Piatti

Vorremmo rendere la vostra visita a Santarcangelo davvero indimenticabile, curando anche l’aspetto gastronomico. In tutti i ristoranti avrete la possibilità di assaporare quanto di tipico offre la nostra città, in base al vostro gusto personale. Per agevolare la vostre scelte, abbiamo pensato di suggerirvi, qui di seguito, alcuni primi piatti e due vere chicche, assolutamente imperdibili!
  • Cappelletti in brodo
  • Passatelli in brodo o asciutti
  • Maltagliati e quadrettini in brodo (anche con ceci o fagioli)
  • Tagliatelle al ragù
  • Strozzapreti al ragù
  • Cannelloni
  • Lasagne
  • Piada con squacquerone e rucola
  • Cassoni con le rosole (erbe spontanee raccolte in campagna nel periodo invernale; è difficile trovarle in commercio!)